domenica 17 maggio 2009

storie di libri e di mondi

Ieri mi sono decisa, ho preso la macchina, caricato il passeggino, Francesco, una borsa con due cambi, le salviettine pulisci-ciuccio ( che se le avessero inventate prima magari mi avrebbero fatto un gran favore ), il portaciuccio con le scorte, un libro, un catalogo della Toys che va sempre bene perchè ci sono le foto delle moto, un pacchetto di biscotti plasmon, un plum cake, un asciugamano, un bottiglietta d' acqua e ......... no, non sono partita per una vacanza.
.
Però sono andata per ben due ore alla fiera del libro di Torino. Con tanto di Laura e mamma di Laura, che è stata felice di fare la nonna per un giorno. Almeno così credo, visto che i due là dietro se la spassavano tra racconti di orsi e stelle polari, mucche e contadini.
.
Nel tragitto in macchina pochi attimi rubati per me e Laura per raccontarci le cose che non riusciamo a dirci per mancanza di tempo nonostante le telefonate quotidiane.
.
E poi la fiera. Sono entrata e ho sentito l' impulso di prenderli tutti, quei libri dai mille titoli, dai mille colori. E poi ne ho comprato uno solo, per la mia mamma. Sulla prima pagina una dolce dedica di Marilde, con la quale sarei potuta andare avanti a parlare all' infinito ( tanto per ritornare a quello che dicevo qui ).
Sono sicura che questo libro colpirà mia madre, una donna che non ha paura di dire che durante la sua assenza dal lavoro per una maternità attesa per 17 anni, è quasi caduta in depressione.
.
Al ritorno a casa, dopo aver:
  • deciso di erigere un monumento alla Chicco per avermi salvato da una delle crisi ciuccio-sporco di Francesco con le salviettine pulisci-ciuccio di cui sopra;
  • creduto di aver convinto mio figlio che il plum cake avanzato dal pomeriggio non è un pasto completo, come dice il programma Zenzero;
  • sentito le sue urla per gli ultimi 10 kilometri perchè secondo lui Zenzero dice le bugie e il plum-cake può sostituire una cena;
  • preparato la cena - appunto -, servito il dessert, caricato la lavastoviglie, pulito la cucina;
  • disfato la borsa, preparato il pigiamino, le mutandine e la canottierina, lavato, vestito e pettinato il pupo ...

quest' ultimo mi chiede di guardare il mappamondo gonfiabile, prima di andare a letto e leggere tutta l' antologia completa della Mucca Cornelia e i suoi amici.

"Ecco, vedi Francesco, questa è l' India, un paese meraviglioso, la Thailandia, l' Alaska, New York ... "

"E qui c' è Pacccoaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaandia, dove ti tono i titicoiiiiiiii" ( "E qui c' è Parcolaaaaaaaaaaandia, dove ci sono i tricicoli". Detti anche tricicli. A volte" )

( ... )

9 commenti:

Marilde ha detto...

Mi ha fatto proprio piacere conoscerti. Siete bellissimi, tutti e due, e sì, avremmo potuto parlare per ore...
E ora torno in fiera! Ciao!

PaolaFrancy ha detto...

Ciao Marilde!!!!!!! anche per me è stato veramente un piacere.
spero ricapiti. anzi, lo facciamo ricapitare organizzando un bell' incontro anche con altre mamme!!! ok? ci conto, un abbraccio, paola

p.s. mio figlio sì, è bellissimo ... ( sai com' è ... ogni scarrafone ... ), ma io?????????????

Mamma in 3D ha detto...

Bella una giornata di amicizia, chiacchiere e cultura!
... Ma, senti, che invenzione geniale sono le salviettine pulisci-ciuccio?!
Purtroppo non ho fatto in tempo ad usufruirne, perché la Piccolina non ha mai voluto il ciuccio, ma con i due grandi mi avrebbero salvata varie volte!
Baci

EricaML ha detto...

:-) paccoandia mi ha fatto morire!!!

Marilde ha detto...

Si, cara Paola, prendite atto, sei davvero molto bella.

schizzy68 ha detto...

davvero carino il tuo "cucciolo".

caia coconi ha detto...

ma quant'è bello francesco????

O_o

beba ha detto...

è più bello il Mondo visto con gli occhi di un bambino...

erounabravamamma ha detto...

siete bellissimi. anche il libro di marilde è bellissimo. insomma in questo momento mi sembra bellissimo tutto ciò che vedo transitare su questo sito
paola