sabato 10 aprile 2010

di grandi donne ( e mamme ) e di grandi uomini ( ispirati. si', si'! )

Francesco e' da suo padre per il week-end. Io son qui che scrivo dalla veranda con i ciliegi in fiore davanti. Come al solito ho le mani sporche di terra. Le guance rosse per il sole. La caviglia viola perche' quel cavolo di giorno me la sono rotta.
Il Moschettiere e' andato a portare le camicie in lavanderia. Io gliele avrei anche stirate, eh? ( ?!? ) Ma visto e considerato che ha trascorso la notte sul divano perche' ha capito bene che lo avrei sbattuto fuori dal letto a calci ( ma che iena sono? ), ha anche ritenuto di fare cosa giusta portando le camicie ( 15 ... ) a farsi stirare da un' altra donna. O da un' altra macchina. Poco importa.
Che poi mi viene anche il dubbio ... perche' e' vero che la ragazza che ci aiutava ha preso altre strade e che quindi per il momento siamo sprovvisti di aiuto, ma lui le camicie le portava anche prima in lavanderia. Chissa' se ha una tresca con la lavandaia.
Vabbe'. Almeno mi ha aiutato a mettere i semini di pomodoro nei vasetti in preparazione dell' orto. Mi ha portato a comprare i guanti per il giardinaggio. E il terriccio per le acidofile. E poi mi ha spostato la mia adorata pianta morta di peonia. Che quella porta sfiga della signora del vivaio me l' ha tirata anche stavolta. E per scaramanzia non dico piu' niente, visto che una piccola speranza di risurrezione l' ho intravista.
Vabbe'. E due. Ci sono un po' di novita'.
Saranno stati i commenti di Verdesalvia , sara' stato che mia madre doveva fare la comica nella vita ( inconsapovolmente ) e io ho solo citato alcune delle sue migliori uscite, ma sono diventata partner ufficiale di "Mamma che ridere!". Wow.
E ieri, insieme ad alcune delle 15 mamme blogger partecipanti - e anche un po' vip - ci siamo trovate per farci due risate con l' attrice scelta per lo spettacolo ( una mamma moderna, spigliata e direi tenera nel chiederci consigli su spannolinamento e svezzamento ) e a buttar giu' un testo teatrale che piu' preso dalla realta' di cosi' si muore.
Ieri ho scoperto che mi ha fatto proprio bene quest' uscita. Che me la cavo ancora bene per le strade della mia vecchia citta'. E che le mamme blogger ... beh, alla fine sono delle gran fighe.
E io, si'. Io mi sento onorata di farne parte. Saro' anche senza arte ne' parte - come una volta mi e' stato detto - ma ... se prima avevo solo la parte ( della mamma blogger - forse - ) ora c' ho anche l' arte. E me la metto da parte. Eccome.
Da questo blog nato come automedicazione stanno nascendo tante cose.
Vado ad aggiornare il mio blog-roll, va'. Che poi mi aspettano i carciofi cucinati dal Moschettiere, che e' molto ispirato. Si', si'.

12 commenti:

Wonderland ha detto...

E' stato un piacere conoscerti :D

Chiara ha detto...

Anche per me!

erounabravamamma ha detto...

ciao paola! spero di vederti presto. ma non ho capito, ti ha fatto arrabbiare il moschettiere? bacis e bello conoscerti

Lanterna ha detto...

Concordo con la mia omonima: è stato un grandissimo piacere (e sono ancora rossa per i complimenti che mi hai fatto)!
Un bacione
Chiara

valewanda ha detto...

molto bene, benvenuta nel clan e grazie dei compliments!

Mamma Cattiva ha detto...

Sigh! :(

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

Mi pareva di aver già commentato ieri... mah! Che, dopo aver dimenticato la figlia, adesso dimentico anche cosa scrivo? Forse ti ho scritto una mail, forse non ho inviato, forse sono ormai così rimbamba che mi ci vuole la blog-badante...
Cmq grassie 4 linking, complimenti, eeee.... ma cos'ha combinato il Moschettiere??? :D
DaniVS

M di MS ha detto...

Sono contenta di averti conosciuta. La magia dei mamma blog è proprio quella di riuscire ad unire le persone anche nella realtà.

Chiara ha detto...

Dunque: "Domande islamiche, risposte cristiane" è sinceramente un po' palloso. Magari utile, perché dà informazioni precise e anche interessanti. Però non è una lettura scintillante. Il tuo Moschettiere è di casa in India e in Turchia? Io sono appunto in pieno trip di letture "indiane". Però, confesso, le scarpe più brutte del mondo le ho comprate qui, a cinque minuti da casa.

pollywantsacracker ha detto...

grazie del passaggio sul mio blog!
anche io parteciperò a mamma che ridere ma purtroppo venire a milano il 9 è stato impossibile...spero di conoscervi per lo spettacolo.
p.s. guerra e pace non l'ho finito, ma anna karenina sì...e l'ho adorato.però non ci sono scuse, merito le frustate in piazza...;)

Chiara ha detto...

Grazie, consigli bibliografici sono molto graditi! Leggo anche l'inglese. Il dio delle piccole cose l'ho letto tempo fa, ma - non so dirti perché - non mi ha folgorato come avrebbe dovuto. Magari lo rileggerò, dopo aver approfondito un po' il contesto...

PaolaFrancy ha detto...

@chiara: a me e' piaciuto tantissimo ... forse e' vero, bisogna approfondire il contesto ... pero' a me e' piaciuto proprio lo stile di scrittura.
rileggilo, rileggilo ...