venerdì 2 aprile 2010

almeno cosi' ho visto l' arcobaleno

Un' altra giornata si affaccia sulla campagna. Speriamo sia meglio di quella di ieri.
Ho sperato fino alla fine che tutto quello che mi era successo fosse un pesce d' aprile. Invece no.
E' arrivata anche la tempesta e sono dovuta correre a ritirare le lenzuola stese sui fili.
Ma almeno cosi' ho visto l' arcobaleno. Perduta tra le lenzuola che ondeggiavano nel vento fortissimo.
.
Altre preoccupazioni. Ma so che oggi i miei fiori mi aiuteranno. Io e Francesco abbiamo nuovi semi da mettere nella terra. E nelle uova ( i dettagli ad esperimento terminato ).
E, come se non bastasse, ci e' venuta la mania di moltiplicare le rose per talea . Stiamo riempiendo i muri di casa. E loro, regine voraci, crescono a vista d' occhio e vanno spedite alla conquista degli angoli.
.
E poi c' e' uno specchio da dorare e far rivivere. Era stato abbandonato in un mercatino di cose usate. Ma per fortuna l' abbiamo trovato.
Ci sono le coperte da riordinare. Qui in campagna i letti hanno ancora sopra le trapunte o i piumoni. Ma devo far posto negli armadi a fiori per quando questo freddo bastardo se ne sara' andato.
.
Ieri sera, finita la tempesta, mi sono seduta a guardare i miei rami di albicocco, melo e pruno rilassarsi nell' acqua del vaso che ho messo in cucina.
.
.
L' altro giorno e' venuto un signore a potare tutti gli alberi da frutto. E io gli ho rubato un po' di rami. E un po' di segreti.
.


Oggi, se ci va, mettiamo ancora un po' di rami in giro per la casa. Uno all' ingresso c' e' gia'. Appoggiato alla vecchia bici.


La perfezione e la bellezza della natura - e dei fiori - mi fanno impazzire.



Un piccolo suggerimento: sarebbe sempre meglio non recidere fiori e rami, ma nel caso in cui riceveste un romantico mazzo di fiori o decideste di conservare i rami potati come ho fatto io, vi consiglio di preparare una piccola pozione magica per consentire loro di resistere per almeno un paio di settimane:
2 cucchiaini di aceto
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino di candeggina
1 litro d' acqua
aggiungete la pozione all' acqua dei vostri vasi e aiuterete i vostri fiori recisi a vivere un po' di piu'.

8 commenti:

Ruben ha detto...

Ti leggo spesso anche se non ho mail lasciato traccia. Grazie per il piccolo suggerimento, lo scriveò sul biglietto la prima volta che regalo dei fiori a mia moglie così forse durano qualche giorno di più (infatti la mia scusa al rimprovero - non mi regali mai fiori - è sempre stata: ma se sei peggio di un pesticipa!).

Ruben

Snezana ha detto...

Stupendi gli alberi in fiore,una delle cose più belle della natura(per me,adoro gli alberi).
Grazie per il suggerimento per conservare di più i ramoscelli,anche noi ne abbiamo raccolti parecchi in questi giorni(Katy pretende ogni giorno -tornando dalla passeggiata- di portare a casa un ramoscello!)
Buona pasqua!

mammavirgola ha detto...

Come ti capisco..appena arrivata con il pupo a casa dei miei in campagna, ai Castelli Romani...un trionfo di fiori, boccioli ,margherite, colori che con la luce del sole rendono magica l'atmosfera. Per chi abita in città è come una rinascita per il cuore e per la mente...tant'è che questa natura che sboccia mi ha fatto subito venire voglia di prendere carta e matita ed immortalare tutta questa bellezza. Così mi sono seduta in mezzo al prato, alle mie spalle la foresta,la piacevole sensazione del sole che ti abbraccia,il cinguettio degli uccellini..aaaaaahhh.. ho provato la pace dei sensi...eeeeh sì!!!ogni tanto ce vò!!!!

VerdeSalvia delle colline di Firenze ha detto...

E ci lasci così, senza raccontarci cosa è successo ieri? Mi hai incuriosito!
Anche io ieri ho ammirato 2 splendidi arcobaleni sovrapposti, dall'A1 dove ero bloccata in fila, giusto accanto ad un tir che trasportava maiali: che dire?
Buona Pasqua,
DaniVS

supermamma ha detto...

ho copiato la ricetta per mantenere più a lungo i fiori, non amo recidere i fiori però per l'albero di pasqua è perfetta, la proverò il prossimo anno

Se ha detto...

che bel trucchetto....lo terrò in bella vista...
Ps:anche noi abbiamo visto l'arcobaleno...

minerva ha detto...

Ciao Paola, finalmente riesco a commentare!
Solo, se potessi togliere la verifica visiva che non riesco a vedere (l'ho chiesta a mia madre questa volta), commenterei liberamente! Lo so che è per evitare spam...
Volevo dirti tante cose, in questo commento. Volevo dirti che nei tuoi post scorre una magia che non ho mai trovato in altri blog, una magia che sa di fiori e di cibo, che sa della campagna che si respira nel tuo blog. E anche se so che la tua vita non è stata totalmente rose e fiori, dai tuoi post s'intravvede una grande gioia, anche nella sofferenza. Non so se mi sono spiegata, temo di no purtroppo.
baci
Minerva

PaolaFrancy ha detto...

@minerva ... vado subito a modificare i commenti! scusa ... te l' avevo detto che sono impedita!!!

ho in serbo una sorpresa per te. spero di farti felice ... la sto preparando.

@tutti: avete preparato ( e usato ) la pozione magica???