giovedì 3 settembre 2009

quadretti bianchi e azzurri

Abbiamo messo le Gusella blu con i buchi, i bermuda beige, la polo blu, il grembiulino a quadretti bianchi e azzurri, come quelli di una volta. E siamo andati verso il nostro asilo con la nuvoletta e l' arcobaleno, accompagnati dai nonni..
.
Io, come in tutte le esperienze importanti della mia vita, non ho pianto. Io piango e mi agito prima. Il papà di Francesco, invece, aveva gli occhi lucidi. E lo capisco: quel piccolo lord che si metteva in posa ( abbiamo fatto un servizio fotografico degno di un matrimonio ), appoggiava la cartella perchè era pesante, correva emozionato verso l' entrata dell' asilo ... faceva tenerezza.
.

Francesco è nei delfini; sarà che io interpreto tutto come un segno del destino, ma a me questa cosa che tutto ritorni sempre al mare fa un certo effetto ... lo so, lo so, lo so che diventerà un biologo marino.
.
Comunque - divagazioni mie senza senso a parte - Francesco è entrato nella sua classe, ha adocchiato subito una tipa da puntare ( i gusti sono discutibili, ma in questo momento delicato non me la sento di intervenire ... ), ha giocato in cinque minuti con tutti i giochi disponibili e poi ha deciso di fare da guida e portare i nonni in esplorazione del SUO asilo.
.
Al ritorno si è rimesso a giocare come se nulla fosse e nel delirio totale, con bambini che strillavano attaccati alle gonne delle mamme, pianti inconsolabili, urli, grida, insomma, un casino pazzesco ... Francesco non ha fatto un plissé. Un bacio quasi forzato e noi, io, suo padre, i nonni, tutti lì a guardarlo in attesa di un semplice: " non andate via". Invece lui zero.



Addirittura suo padre, che con la sua altezza può permettersi anche questo, si è messo a spiarlo dalla finestra per vedere se ci stesse cercando. Ma niente.

Io me la ridevo in cortile, osservando la scena in cui è il padre che piange per aver lasciato il figlio all' asilo e non il contrario.

Chissà come sarà nei prossimi giorni.

Quel che è certo è che di questo primo giorno mi rimarrà la tenerezza del profumo di legno delle seggioline, del papà di Francesco che ha gli occhi lucidi e non vuole andare via e del grembiule a quadretti bianchi e azzurri. Con le tasche e il doppiopetto.

10 commenti:

Rox ha detto...

Che tenerezza ragazzi!!
Anche mia figlia l'anno scorso era l'unica che non piangeva e che giocava tranquillissima e un altro poco sembrava quasi le dessimo fastidio a star lì!
bacioni ,Rox

Rossana ha detto...

Capisco tutto, la tenerezza e gli occhi lucidi. È un giorno importante e intensissimo.
Buon inizio, piccolino.

P.s. Anche Luna è nei delfini. ;)

2Gemelle ha detto...

che belle foto!
E che ricordi il primo giorno d'asilo.
Per noi a giorni ci sarà il primo giorno di scuola... aiutooooooo

Mammachefatica ha detto...

Non sapevo che ancora richiedessero l'uso del grembiulino. Anche la mia grande ha fatto il suo ingresso oggi, ma senza tanta enfasi, forse io sono troppo sempliciotta o forse meglio così, lei non ha fatto una piega, ha iniziato subito a lavorare... è già una donnina matura!!

cinzia ha detto...

Ma che amore che è..... ANche Martina si è comportata come Francy tre anni fa... Tra 10 gg. noi entriamo nel mondo della scuola.... Speriamo bene....
Un bacio al tuo ometto....

erounabravamamma ha detto...

evvviva! in bocca al lupo per la nuova avventura. ma noi quando ci vediamo? un bacio,
paola

beba ha detto...

Io nel vedere il mio con il grembiulino bianco candido ho ricacciato indietro il magone alla gola.
Che meraviglia queste immagini...

Snezana ha detto...

Cosa vuol dire è nei delfini,sono dei gruppi del asilo?
Comunque è bellissimo e la foto del papà che sbircia dalla finestra è tropo divertente!
Io mi preparo mentalmente per l'anno prossimo quando Katy andrà al asilo,ho cominciato da adesso a piangere!

PaolaFrancy ha detto...

@snezana: sì, è uno dei gruppi dell' asilo ... ci sono api, rondini, coccinelle, ecc
@tutte: grazie - è bello condividere con voi la crescita di francesco ...
@paola: eh ... quando sei messa bene con il trasloco fammi un fischio - dobbiamo organizzare ... !

caia coconi ha detto...

paola che tenerezza...
bastano quei quadretti a far sciogliere il cuore...
hai davvero un ometto in gamba e tanto di cappello alla tua forza, soprattutto nel riuscire a tollerare le ragazzine che già gli ronzano intorno!
:D
baci