giovedì 16 luglio 2009

mi sento una vecchia - ma almeno vestita bene


L' altra sera ero seduta sul treno del ritorno a casa.

Di fronte a me due ragazzine che credo non abbiano avuto più di tredici anni. Avevano addosso talmente tanti gioiellini colorati, rotondi, plasticosi, che sembravano dei negozi ambulanti di caramelle gommose.

Entrambe portavano quella nuova pettinatura con il ciuffo di traverso che copre tutta la fronte ma tipo sberla e avevano gli occhi truccati del colore che quando lavoravo in Ballantyne chiamavamo "eyeshadow", cioè "ombretto", perchè è quell' azzurro un po' pastelloso e madreperlato che ricorda proprio gli ombretti anni '50.
Magliettina aderente con scritta un po' art-decò, jeans strettissimi e ballerine.
Niente, le tipiche ragazze milanesi di adesso.
.
Comunque, una dice: "Senti, ma ... domani che fai?"
L' altra: "La mattina dormo, al pome cazzeggio e la sera bordello"
Fin qui, niente di che. Ho capito il significato.
La prima riprende: "Ma l' hai più sentito XXX?"
L' altra:" Sì, ma non mi prende per un caxxo"
La prima:" Ma sì, che caxxo te ne fotte ... è un morto di figa"
!!!???!!!
Ma cosa vuol dire? Sono io che sono rimasta indietro o è normale non capire?
Istintivamente, ho guardato il signore che era seduto di fronte a me, che ha fatto anche lui la faccia di quello che non aveva capito niente. Peccato che lui avrà avuto almeno settant' anni ( e infatti non avrà capito nemmeno le prime due righe ).
Improvvisamente mi sono sentita vecchia.
.
A parte che io ho avuto l' "autorizzazione" a dire parolacce quando ho compiuto diciottanni. Tutto in proporzione, perchè i buchi alle orecchie mi hanno permesso di farli a sedici ... poi mi sono lanciata, eh? Piercing, tatuaggio ... e basta, dai. Cose che non rifarei. Ma ormai ci sono.
Poi mio padre, se a tredici anni mi fossi presentata conciata in quel modo, mi avrebbe fatto rientrare in casa e cambiare. Mentre mia madre è sempre stata più sugli abbinamenti. Secondo lei già da adolescente avrei dovuto abbinare intimo e t-shirt, eventuali gioielli e camicetta. Che ansia.
Tant' è che una volta mi ha fatto fare una gran figura di merda in cortile con i miei amici. Lei era uscita e io mi ero vestita come volevo io, finalmente, anche per attirare l' attenzione del tipo che mi piaceva. Lei è arrivata e davanti a tutti mi ha detto: "Paola, ma come ti sei vestita? Non si abbinano MAI ( calcato con la voce ) fiori e righe".
Come se avessi combinato chissà cosa.
In effetti, però, fiori e righe ... ma io anticipavo la moda, visto che ora tutti lo fanno in sfilata, no?
Rientrata in casa mi ha fatto una romanzina sui colori, su quali stanno bene con cosa, ecc. ribadendo SEMPRE il concetto che "per ben apparire bisogna soffrire". E allora giù con le lezioni di camminata perchè secondo lei facevo i passi troppo lunghi ( e continuo a farlo ), con le spiegazioni su come ci si pettina, ci si depila, ci si fa la manicure ...
.
Comunque, alla luce di tutto questo, sarò anche rimasta indietro col vocabolario, ma in quanto a vestiti, scarpe e cura del corpo, ho avuto una gran maestra.
E infatti le due tredicenni hanno guardato i miei sandali e mi hanno detto: "Fighe 'ste scarpe! Ma come fai a camminare con dei tacchi così alti???".
E io: "Beh, per ben apparire bisogna soffrire, ragazze. Ricordatevelo sempre. Io alla vostra età magari mi vestivo ancora da Prenatal, ma portavo già delle grandi scarpe."
E me ne sono scesa dal treno ridendo e pensando che in realtà a tredici anni passavo le sere a ballare davanti allo specchio sognando di portare i tacchi di mia madre, di ingioiellarmi tutta e di vestirmi come Audrey Hepburn ( si, di già ).
Mentre loro la sera si vestono da negozi ambulanti di caramelle gommose e fanno "bordello" ( però non con i "morti di figa", eh? ).
nella foto: le scarpe del treno ...

19 commenti:

Fiordaliso ha detto...

Io con una mamma così non so quanto avrei resistito! :)
Ad ogni modo il motto "Per ben apparire bisogna soffrire" non lo sento molto mio, in quanto credo sia meglio apprezzare la verità che sta nella semplicità.. Ma è un mio parere, eh! Anche se a volte un bel paio di scarpe ci sta! ;)

Per quanto riguarda le ragazzine.. Sai, io ho 24 anni ma a volte capita pure a me di sentirmi vecchia! Anche se sincermanete i miei 13 anni non li rimpiango affatto!!

PaolaFrancy ha detto...

guarda ... ho ironizzato un po' su mia madre ma, ovviamente, non mi ha trasmesso solo queste cose!!!!!!!!
è una persona con molta cultura e tra una scarpa e l' altra abbiamo letto sempre molti libri, parlato, discusso.
è solo che lei è una donna che ama tenersi. e io, un po' per il lavoro che faccio, un po' perchè è nel mio dna, cerco di fare lo stesso. e, credimi, io non mi metto chissà cosa, anche a me piace la semplicità, ma ho un debole per gli accessori e quindi mi sbilancio un pochino ...

anche io non rimpiango assolutamente i miei tredici anni; era così bello essere ancora ragazzina ... !anzi, io ero proprio una bambina!

2Gemelle ha detto...

questi post mi mettono ansia, pensando che in casa io ho 3 figlie... :-)

Fiordaliso ha detto...

No, non mi permetterei mai di dare giudizi su di una persona per quel poco che ho sentito! Si capiva che stavi ironizzando comunque, figurati! Ma sai, io un po' le invidio le persone che sanno tenersi perchè per pigrizia finisco sempre per lasciar perdere tutto! :D

TuttoDoppio ha detto...

Trovo abbastanza normale che da una generazione all'altra cambino i modi di vestirsi, truccarsi, acconciarsi, e assolutamente scontato che si rimpianga un pò la nostra, di generazione.
Raramente ho visto mia nonna con un paio di pantaloni e i capelli sciolti, mia mamma da ragazza era sempre in jeans e capello lungo riga in mezzo (da vera hippy!), io quando mi vestivo mia madre stava male, e ora che vedo le ragazzette di adesso sto male per loro. Ma so che si trovano belline e forse anche i ragazzetti le trovano belline, boh?
Vorrei anch'io aver avuto una mamma un pò così (non troppo però), che mi avesse trasmesso un minimo di cura per il proprio aspetto.
E invece mia mamma si tirava solo nelle occasioni speciali, tipo andare a parlare con i prof o sotto le feste, ora quasi neanche quello!
E infatto mi ritrovo totalmente indifferente al fascino della scarpa alta, della cintura in cavallino, delle marche in generale... e invece mi piacerebbe tanto essere un filino più "donna"!

ps: ma veramente non sai cosa significa "morto di f**a"? O era solo un modo di dire?

My ha detto...

"morti di figa" credo di poter dire con un certo margine di sicurezza che significa "morto di fame", uno che ci proverebbe con tutte.

visto che do' per scontato che hai ironizzato e un po' caricaturato la tua mamma, ti posso dire che avere una madre che non ti spiega NIENTE di queste cose non è bello.
unbacio

Marlene ha detto...

io il contrario, mia mamma non è mai stata una attentisima alla moda io il contrario o almeno lo ammeto mi piace vestire bene. Quindi ti lascio immagginare le scenate di me che le chiedo ogni volta che dobbiamo uscire assieme di vestirsi in maniera decente, fosse per lei tuta e t-shirt tutta la vita. Cmq si la moda di oggi e terribile, polloncini di plastica colorati ovunque e pantaloni così stretti da fare invidia agli anni 80.

Snezana ha detto...

Anche io a tredici anni ero ancora una bambina,giocavo a pallone nel cortile con i maschietti,ma a casa davanti allo specchio posavo con i vestiti di mamma!Ero anche innamorata,ma era una cosa ben lontana da queste ragazze di oggi,era tutto cosi innocente e puro...che bei tempi.
P.S.Le tue scarpe sono stupende!

Mamma che fatica! ha detto...

Questo post mi ha fatto davvero sorridere, è proprio vero... ormai non siamo più delle ragazzine. Non oso pensare come saranno le mie figlie tra 10 anni!!

Anonimo ha detto...

adoro le tue scarpe io ho sempre amato i tacchi non posso farne a meno li porto da quando avevo 14 anni.... e anche se ho 25 anni quando vedo come si vestono queste ragazzine ripenso a come ero io a 13 anni e vedo loro già "vecchie" ....... il tuo blog è bellissimo ciao paolamamma

Sonia Luna ha detto...

Eh, si ormai siamo Vintage!
Io mi sono sentita vecchia quando la nipote 16enne di Beuno ha chiesto tutta innocente "Come ballavate hai vostri tempi?" ... ci credi? Hai vostri tempi?!?
Confesso mi ha preso di sorpresa ... ma poi me la sono scrollata di dosso e ho proceduto a dimostrare con Pump Up The Volume a tutto volume!

PaolaFrancy ha detto...

giuro che non sapevo cosa volesse dire "morto di fxxa" ... finchè ieri un ragazzo di 20 anni che conosco me l' ha spiegato!!! my: avevi ragione, vuol dire proprio quello ...
io ero rimasta al "marpione"!

ciao a tutte! paola

Elisa Stocco ha detto...

Per le scarpe ho un debole e quelle della foto sono strepitose!!!
Vivendo in Spagna, imparo dalla Principessa Letizia, e compro Pedro Garcia, le conosci?

PaolaFrancy ha detto...

@elisa stocco: cerrrrto che le conosco!!!

beba ha detto...

Veramente trovo anche io quelle scarpe bellissime.
Io a tredici anni ero ancora molto bambina.
Poi c'è stato un periodo che anche noi adolescenti ("del paleolitico" come pensano ora di noi ) abbiamo messo braccialetti gommosi colorati, ciucci e monili vari...
però eravamo diverse...

Gallinavecchia ha detto...

I sandali sono davvero bellissimi e visto che non riuscirei mai a camminarci decentemente lo dico pure con un po' d'invidia ;)

Io ormai al confronto con le incomprensibili ragazzine di oggi e con alcuni pezzi di vocabolario che già la picci a dieci anni inizia a portare a casa (aiuto) non mi sento più neppure vecchia. Mi sento proprio oltre ;)

Dici che una mamma fissata con gli abbinamenti rompe, eh? (perché io lo sono abbastanza) Cercherò di essere più soft con la picci quando le insegno ome ci si veste ;)

Baciotti a te e al lappio

Trilly ha detto...

ecco io mi associo a Luca, visto che di bimbe ne ho due...e a 13 anni, sicuramente, NON useranno quel linguaggio e NON vestiranno come venticinquenni, fosse anche l'ultima cosa che impedisco...opperbaccco!
a proposito, sono l'unica qui che a 13 anni giocava a Barbie? ditemi di no vi prego...

Marilde ha detto...

10 e lode alle scarpe!
Ciao!!

raffa ha detto...

fantastica!ti seguo da pochissimo e salto leggendo i tuoi post un po' qua un po' la' ma quseto post...mi ' piaciuto un sacco!!!brava