mercoledì 11 marzo 2009

zombi e attimi fuggenti

Basta poco per prendere lo spunto per fermarsi sul ciglio della strada a pensare.

In questo caso mi è bastata un' e-mail, uno scambio di considerazioni con un amico per bloccarmi e riflettere. Non che non lo faccia mai, anzi, purtroppo lo faccio troppo spesso e la mia mente è sempre colma di pensieri e paranoie fino al limite - sempre che ce l' abbia un limite la mia testa svolazzante.

Ma questa volta mi è stata detta una frase sulla quale non potevo non soffermarmi: "Quando mi guardo intorno vedo poche persone che "vivono" e tantissimi zombi".

Cazzoèvero. Ma nessuno ha visto "l' attimo fuggente"? Nessuno si è fatto rapire dal professor Keating che diceva: " Carpe Diem. Cogliete l'attimo, ragazzi. Rendete straordinarie le vostre vite". RENDETE STRAORDINARIE LE VOSTRE VITE.

Quante persone realmente vivono la loro vita e quante hanno provato a renderla straordinaria ma senza successo? Quanta gente seduta in metropolitana con lo sguardo assente è veramente felice? E cosa cavolo ci vuole per esserlo?

Io posso dire di averci provato, ma non me ne frega niente che mi venga riconosciuto questo. Quello che mi interessa è che posso urlare al mondo a testa alta che sì, è vero, sono stata additata, giudicata, contestata, offesa, ma ho fatto qualcosa per cambiare una vita che a me non andava più giù e una me stessa che aveva smesso di piacermi. Una vita in cui stavo semplicemente sopravvivendo cercando di rimanere a galla perchè l' acqua mi arrivava alla gola e facevo fatica a respirare.

Io posso urlare al mondo a testa alta che sto vivendo.

E posso guardare fiera il mio bambino che per la prima volta ha disegnato un sole. Non più solo linee rette e incomprensibili, ma un cerchio. Un cerchio che può essere un sole, sì, ma anche un anello che racchiude le nostre vite.




6 commenti:

Rossana ha detto...

Posso solo dirti "non smettere mai".

Rox ha detto...

E'pure la mia filosofia di vita questa...
Carpe diem sempre!!
...e ti capisco,oh come ti capisco...e ti abbraccio forte ...continua così,sempre!!
Perchè insegnamento di vita migliore non c'è per i nostri figli!!Vivere!!
Rox

beba ha detto...

Godere ogni attimo, cogliere ogni minuto vivere vivere intensamente

Sonia Luna ha detto...

Mi piace questo post! Ci vuole coraggio per vivere con onesta' e seguire il proprio cuore!
Alla fine la tua scelta e' stata quella giusta, Francesco ha bisogno di una madre forte, felice, onesta. Continua cosi' mia cara!

Cinzia ha detto...

Ciao Paola sono Mammafortunata... bello quello che hai scritto.... io ci sto provando a vivere... spero di riuscirci come hai fatto tu...

Un abbraccio.... il tuo bimbo è bellissimo....

PaolaFrancy ha detto...

@sonia: spero di sì, che la mia scelta sia stata quella giusta e che questo cambiamento mi aiuti ad essere una buona madre per francesco ...
@cinzia: dai, che la facciamo ... !anche io sono ancora in cammino, non sono proprio arrivata ( a parte che non si arriva mai, vro? ) e mi serve ancora tanta forza ... un abbraccio, paola