venerdì 17 maggio 2013

Fratelli, libri e anelli di carta

Ieri è arrivato da noi il fratellino di Francesco e io ho trascorso la mattina ad emozionarmi per lui, in attesa che tornasse da scuola e lo trovasse in cucina a gattonare.
E' rimasto senza parole. E dopo un attimo si è buttato a terra con lui.
Sono contenta di tutto questo, è quello che volevo. E questo è solo l'inizio del loro percorso insieme.
Su questo diario rimarrà scritta la pagina della prima volta in cui L. è stato qui da noi a dormire, ma anche quella che vede due mamme unite da un affetto semplice e consapevole del fatto che i loro figli meritano questo e molto altro.

Tra poco uscirà il mio libro (o manuale, che dir si voglia) e ancora non ho realizzato se sarò pronta a seguirlo, a sentirmi dire cosa ne pensano gli altri, a vederlo come una creatura che è frutto di tanti anni di lavoro ma non vuole e non deve essere pretenziosa.
Come tante cose nella mia vita, è arrivato all'improvviso e ha rubato con voracità una parte dei miei giorni e ora che deve solo essere incorniciato e presentato alla società mi sembra di dovergli già qualcosa, come se fosse un figlio.

E' passata la festa della mamma, ormai da giorni. E l'abbiamo trascorsa vestiti d'estate. Francesco mi ha preparato un disegno e per l'ennesima volta mi ha assicurato che mi regalerà una serra. 
Per ora, mi accontento (e alla grande) di oggetti fatti di carta. E nel cuore spero che ritornino presto le gonne svolazzanti e leggere dei giorni scorsi mentre sì, lo ammetto, sogno anche di avere una serra. Prima o poi.



4 commenti:

Alessandra Furlan ha detto...

In qualche modo le parole che hai scelto per il titolo sono correlate. I fratelli sono come gli anelli ed i libri sono fatti di carta. A volte il senso di tante cose si capisce solo dopo che sono state fatte.

Pellegrina ha detto...

Cara Paola, al fascino dei biondi non si resiste :-).
Ho notato che spesso i figli delle coppie separate sono particolarmente attaccati, quasi protettivi, nei confronti dei figli delle nuove coppie dei genitori.

franci e vale ha detto...

Oggi ho visto una serra!
Bellissima, non grande , ma bella , da Maison du Monde, conosci? ha anche un catalogo on line.....così, giusto per metterla in anticipo nella lettera di Babbo Natale!
Bacio

Marta P. ha detto...

Ma che ti devo dire?!!!
Sei una donna non brava, braviSSIMA!