mercoledì 26 settembre 2012

Le scarpe della mezza stagione

Questa mattina ho aperto l' armadio delle scarpe. A parte essermi resa conto di quanto poco siano state usate quelle che a inizio estate avevo definito "i sandali della stagione", annuendo con convinzione mentre la commessa strisciava la mia carta di credito, ho avuto un annebbiamento della vista pensando al tragico cambio estate/inverno. 
Da persona strana quale sono, mi da molto più fastidio uscire ora con le decolleté senza calze, piuttosto che in pieno inverno. Ma ho una giustificazione: questo è il momento in cui il riscaldamento in casa non è ancora acceso e quando devo vestirmi dopo la doccia, con la nebbia che ulula fuori dalla finestra, vorrei solo infilarmi un paio di parigine di lana e cotone e degli stivali che arrivino sopra al ginocchio. E invece. E invece non si può, è contro la mia etica. Se indossassi un paio di stivali a fine settembre non potrei più guardare male lo schieramento che trovo sulla banchina della stazione già da qualche giorno, mentre io sono lì con i miei piedini nudi infilati in un paio di tacchi (nella speranza che le Ferrovie dello Stato abbiano capito come funziona il discorso aria calda/aria fredda e non provvedano quindi al loro definitivo congelamento).
C' è tutto un mondo, lì in mezzo, tra stivali ed infradito. Si chiama Autunno e non è ancora l' Inverno. 


(Qualcuna delle mie decolleté. Quelle più logore - che si sappia - non saranno mai buttate e troveranno sempre uno spazio nel mio armadio delle scarpe. Hanno una loro storia)

16 commenti:

Parola di Laura ha detto...

Una delle cose che più detesto è l'assoluta mancanza di consapevolezza dei più che esistono le calzature di mezza stagione.

Mamma Che Paura! ha detto...

io le décolleté senza calze sotto i pantaloni le adoro anche in pieno inverno, anche con un freddo gelido... son fatta così.

Biancume ha detto...

ma solo a me le scarpe di mezza stagione fanno venire le vesciche? come diavolo fate senza calze? illuminatemi
ps. piuttosto congelo ma se non arriviamo almeno a novembre niente stivali

Milkfree ha detto...

Oh no, sono decisamente una di quelle che guardi male perchè a settembre già si infilano gli stivali, perchè hanno i piedi gelati!A mia discolpa indosso stivali di pelle, ma beige, e non quelli da pocahontas!

Pellegrina ha detto...

Ehm, premesso che quelle corallo belle! me lo hai fatto scoprire tu questo colore, e anche quelle nere, belle! ma dopo le tue lezioni se non sono colorate che gusto c'è ad abbinarle e una mise rosa e oro ancora non ce l'ho nel guardaroba ;-) - premesso questo, dicevo, io sono un tipo che non soffre! non per i vestiti almeno. Cioè la mia filosofia è: dato che per vestirmi spendo comunque dei soldi, e nemmeno zero, sta a chi fa il vestito farmi apparire bella senza soffrire, non a me sacrificarmi. Se no, a smerciare cose come viene viene, son buoni tutti. Io cerco di metterci l'attenzione, quello sì, e di profittare delle tue lezioni, anche se non è detto che ci riesca.
Per cui, in linea di principio primo, per me, se la temperatura dice freddo, stivali e parigine siano. La situazione lo richiede.
Per non parlare delle vesciche, vengono anche a me. Qui però al momento spasimiamo sotto lo scirocco e stiamo coi sandali... o con le scarpe da ginnastica per quelle che non se le sono mai tolte (non io, per lo stesso principio primo che col caldo sandali siano...) :-).

franci e vale ha detto...

Io si vede che non sono una vera a donna....l'ho capito a NY quando, con temperatura di - qualcosa e vento gelido, io ero imbacuccata a più non posso e delle bambine con relativa mamma giravano con cappottino e ballerine senza calze!!
È inutile , le decoltè di mezza stagione senza calze riesco a metterle, ma d'inverno mai!!

mogliemammadonna ha detto...

Io sto andando avanti con ballerine senza calze da alternare an un paio di All Star alte con calzino.
Sono terribile lo so ma di tacchi al lavoro non se ne parla proprio, direi che sono quasi banditi dall'azienda (fanno troppo rumore dicono)

easymum ha detto...

Giustissimo!! Anche io ho la mia serie di scarpe di mezza stagione, non sopporto passare direttamente da sandalli a stivali e viceversa. Il mio problema è che stando tanto tempo in macchina non ho ancora trovato una soluzione di tacco che mi soddisfi.

P.S.Siamo ormai prossimi alla partenza, ti farò sapere

BiancaneveRossa ha detto...

Bè...onestamente qui da me siamo ancora a sandali e ciabattine e la regola da un buon decennio è che noi (Cagliari) passiamo dal sandalo allo stivale senza passare dal via...Di punto in bianco farà freddo..così... all'improvviso...e non basteranno le scarpe da mezza stagione....

mammadifilippo ha detto...

proprio oggi mi domandavo se vorrai ancora parlarmi quando scoprirai che sono una da calze...posso addurre come giustificazione che ho le gambe troppo abbronzate per il 29 di settembre (e il vestito troppo corto!)??

PaolaFrancy ha detto...

@biancume: il trucco è usarle senza calze per un po' in casa o se sai che devi stare in giro poco. Il piede si abitua piano piano epoi vi che è una bellezza ;)
@pellegrina: sono d' accordo, ma c' è freddo e freddo...quello di questi giorni secondo me non giustifica lo stivale. P.s. Quando parli di "mie lezioni" mi fai sorridere :)
@mogliemammadonna: no! Un capo nn può bandire i tacchi da un ufficio!!! :D
@easymum: sono a tua disposizione! :)
@BiancaneveRossa: invidia! Ho un cugino che vive a Cagliari e ogni volta lo "maledico" per il clima che avete! :D
@mammadifilippo: cara, le gambe non sono mai troppo abbronzate e un vestito non è mai troppo corto per un paio di gambe belle scure! Scopriti, è un ordine!!! :D

Liliana ha detto...

Ciao, ti leggo spesso....avrei bisogno di un consiglio su come vestirmi per una cena di un pensionamento in un agriturismo...praticamente una cena aziendale....se tu potessi fare uno dei tuoi post con i collage di immagini...!!! Graaaaaazie! Lili.

PaolaFrancy ha detto...

Ciao Liliana, purtroppo questi sono giorni un po' pesanti per me, ma non voglio abbandonarti proprio in occasione di una cena aziendale!
Fammi sapere quando ci sarà (e dove vivi, più o meno - questo te lo chiedo perché in questo periodo a Palermo ci sono trenta gradi, qui 20 e in altri posti altre temperature ancora),
Fammi sapere!
Ciao, Paola

P.s. Non so se riuscirò a farti un look su polyvore, ma prometto comunque di darti indicazioni :)

Liliana ha detto...

Volentieri ti do qualche indicazione: vivo alla Spezia e la cena sarà a fine ottobre...presumo che inizierà a fare freschino. Sara' in un'agriturismo. La mia taglia è una 46. Escludendo i tailleur da ufficio che non li vedo adatti, nel mio guardaroba ho qualche jeans a sigaretta, varie camicie ma di taglio maschile....sono incerta sulla scarpa (tacco nero, ballerina, sportiva?). E anche su cosa mettere sopra (camicia, maglietta, maglioncino mezza manica...mah). Per la borsa pensavo a una burberry medio piccola. Posso anche comprare qualcosa di nuovo...
Mi vanno benissimo anche le indicazioni!!!
Grazie!

50sfumaturedimamma ha detto...

Nooo, io non riesco a stare senza calze, le metterei anche in estate!
Ora mi slava sempre una bella calza color abbronzatura, o in micro rete di ogni colore, nere col nero, blu col blu... Le oso anche con le open toe...

THEPOCKET MAMA ha detto...

quelle nere sono stupende! complimenti per il tuo blog