martedì 20 marzo 2012

Il giorno e la notte

Oggi il giorno e la notte sono uguali.

Sono uguali??? Non è possibile! Vallo a dire al sole e alla luna che si rincorrono da tantissimo tempo. Se fossero uguali si potrebbero dare la mano.

No, non è vero, tante persone si somigliano ma non riescono a darsi la mano, e nemmeno un bacino.

Io vorrei baciare tutti.

Anche io. Anzi, no. Vorrei avere un libro magico che mi dice chi si merita davvero i miei baci.

Ma rincorreresti queste persone per baciarle? (Però, attenzione. Il sospetto è una brutta cosa).

Sì. Anche tutta la vita, se ne valesse la pena.

Fidati, un bacio vale sempre la pena.

È vero.

Ci-baciamo-ci (come dice il Moschettiere)


{Dialoghi surreali in un giorno di equinozio, sotto un cielo di fior di susino}

9 commenti:

serenamanontroppo ha detto...

ti mando un bacio...smack!

Carpina ha detto...

:-)
belli i vostri dialoghi..

ti consegno un piccolo premio..

http://carpina-carpina.blogspot.co.uk/2012/03/premio-affidabilita-cof-cof.html

un bacio! (sono certa che tu te lo meriti.. ;-)

Zia Atena ha detto...

Eccome si vede che è primavera e pure i pensieri rifioriscono..e anche i baci!!

MMMUA'!!!

Murasaki ha detto...

Adoro i fiori di susino... Quando gli alberi della nostra via fioriscono sprigionano nell'aria circostante un tale profumo di miele, che non lasciano alcun dubbio: la primavera è arrivata!

Mammola ha detto...

Ba-ciamoci allora!!!!

Pellegrina ha detto...

Ma che meraviglia! Auguri ai vostri baci :-)

masticone ha detto...

la gentilezza d'animo è il tuo forte...

Silvia - Le cose di ogni giorno ha detto...

Che dialoghi meravigliosi, Paola!

Marta ha detto...

infuso di arte surreale.
ci-baciamo-ci è stupendo! mi hai fatto sorridere, grazie