mercoledì 21 dicembre 2011

Heroica

C' era una volta una bambina che sognava, nella vita, di arredare case. Ai fiori non pensava ancora, quella mania è scoppiata solo in adolescenza quando un bel giorno ha letto, ritagliato e appeso al muro della sua camera un trafiletto che parlava del significato dei fiori.
Questa bambina trascorreva i pomeriggi a costruire minuscole casette e piccoli mobili per le sue bambole e per farlo usava i mitici mattoncini Lego.
La bambina ha fatto tanta strada nel frattempo e di questa mania si è un po' dimenticata, dopo aver sfogliato centinaia di riviste d' arredamento e costruito plastici con il pongo (eh, gia') nel periodo in cui doveva decidere come sistemare la sua prima vera casa.
Da cinque anni questa bambina ormai cresciuta è mamma. Di un maschio che ama anche le bambole, ma non tanto da lasciare loro il posto dei suoi amati mostri e cavalieri.

Insieme costruiscono ancora case con i mattoncini dei lego, ma servono da rifugio ai mostruosi personaggi che tanto piacciono al piccolo.
Quando, qualche settimana fa, il postino ha consegnato un pacco nientepopodimeno che dalla Lego, non potevano che essere felici.
Il pacco contiene i giochi della serie Heroica, giochi di societa' dove le caselle, anziche' essere disegnate su un cartellone, si montano con i famosi mattoncini e mattonelle Lego.

Le pedine si incastrano, i cavalieri , i tesori, i mostri, le torri si costruiscono e si montano fino a formare un grande piano di battaglia.

Davvero intelligente, ecco come definirei questo gioco.
Lo consiglio vivamente e non solo perche' ho ricevuto un regalo. Credo che Lego non abbia bisogno di pubblicita'.
Se pero' siete a corto di idee per i regali, ecco...questa è davvero - ma davvero - buona ;)

9 commenti:

M di MS ha detto...

Eheh! Indovina cosa ci porta Babbo Natale?

cherryplum ha detto...

bella idea! Grazie!

Pellegrina ha detto...

Che bello! Anche io ho amato molto il Lego, bello sapere che i bambini ci giocano anche oggi.

minerva ha detto...

I lego... taanti ricordi...
Da piccola mi intestardivo a voler fare Notre Dame, coi lego.
Mai che io possa ragionare in maniera contenuta, eh.
E... buon Natale aspetto ad augurartelo, giusto?
baaci
Ceci-Minerva-che il suo nick si sta dimenticando di usarlo

PaolaFrancy ha detto...

@m di ms: ma dai????? ;)
@cherryplum: figurati :)
Pellegrina: i lego sono sempre sempre sempre belli
@minerva: mizzeca, che cmplicata, peggio di me! :DDD aspettiamo sí, a farci gli auguri :)

Anonimo ha detto...

che bel post e che bella idea! grazie e buon divertimento!
M.

Anonimo ha detto...

dalla campagna (senza neve purtroppo, ma con tanto vento "caldo") tanti auguri Paola Maria...
da Elena Maria

sarantonelli28 ha detto...

Ciao Paola, ho scoperto recentissimamente il tuo blog e pian piano ti sto scoprendo (o meglio, non troppo piano visto che ieri mi son letta tutte le stylish classes). Poi mi son detta che sono una cafona perchè sono entrata in "casa tua" senza presentarmi. Io sono Sara :D


(wow, che presentazione)

PaolaFrancy ha detto...

Ciao Sara! Invece la tu presentazione mi piace, sei molto carina! Grazie per l' attenzione che hai dedicato al mio blog...in questi giorni sono davvero troppo presa per scrivere, ma mi rifarò con l' anno nuovo :)

Ciao e benvenuta!
Paola