venerdì 3 settembre 2010

sogno un mondo senza soldi

Un giorno, quando avevo 8 anni, un' amica di mia mamma mi ha regalato 5,000 lire. L' ho costretta a venire in giro con me tutto il pomeriggio finchè non ho trovato qualcosa da comprare. Era impensabile per me tenere in tasca qualcosa.
Mia cugina, invece, con cui ci passiamo solo 3 settimane e con cui sono praticamente cresciuta insieme, aveva il salvadanaio della Barbie che esplodeva. Cioè, era letteralmente pieno di soldi. E non li spendeva. Io la tentavo: "Ma perchè non ti compri Barbie Cristal? Barbie Fior di Pesco, un mini-pony???". Niente. Neanche una piccola soddisfazione.
Io sono cresciuta con la filosofia di mia madre: una volta che si hanno i soldi per vivere dignitosamente ( che poi il concetto è relativo e soggettivo, giustamente. ), perchè star lì ad accumulare, accumulare, accumulare?
Le donne, poi. Io trovo le donne attaccate ai soldi così poco femmine. Non so, oltre che una questione puramente ideologica, comunistoide come sono io, ne faccio anche una questione di stile. Trovo realmente cheap una donna che parli sempre di soldi ( intendiamoci, non che io non abbia questo tipo di preoccupazioni, anzi, mi ritrovo spesso a fare i conti sul mio libretto ... ma quello è solo mio ).
Tipo quelle che devono rigidamente verificare che una cosa sia utile prima di comprarla o, peggio ancora, che un dono sia utile prima di accettarlo ( ma poi lo accettano ).
Poverine. Come possono ignorare il fatto che una bella borsa ( e sottolineo bella ) sia molto, ma molto utile ( Si risparmiano, in media, un paio di sedute dallo psicologo. Con una Birkin di Hermès, io, avrei l' esenzione a vita ).
O tipo quelle che non lasciano il marito perchè con il mantenimento non arriverebbero alla fine del mese e poi criticano chi si è separata dicendo che fa la bella vita con i soldi dell' ex-marito.
Mah. Una volta le donne erano diverse.
Si concedevano comunque. Si facevano anche mantenere, se dovevano.
Ma con stile. Questo progresso ci sta rovinando.
.
p.s. Comunque io, nel mio piccolo delirio infantil-utopico, sogno un mondo senza soldi. Sì, senza Birkin, senza Chanel ( Oddio ... ), senza scarpe ( ok, magari un paio a testa ). E senza questi cavolo di soldi.

10 commenti:

erounabravamamma ha detto...

yum. cara paola oggi ti ho pensato perché sono caduta da un tacco 4 e mi sono distorta una caviglia. ho pensato che sono l'incarnazione del tuo fallimento. quanto ai soldi... invidio molto la tua capacità di dire "e chi se ne frega, mi compro una bella borsa". io non ce la faccio: i sensi di colpa mi sopraffanno. le uniche cose che compro senza sensi di colpa sono quelle per i bambini. tutto sommato anch'io sogno un mondo senza soldi, sarebbe molto meno stressante di questo (va detto che i tempi sono duri... e tutto è più difficile)

PaolaFrancy ha detto...

Oh no! Aspetta che mi spiego meglio, perche' cosi' non e' tanto chiaro...io NON mi compro mai cose costose perche' NON POSSO. Cioe', per le borse: preferisco comprarne una ogni tre anni ma come dico io ( e cioe' ysl - e se potessi chanel o hermes ).infatti la borsa che uso sempre ha ormai quasi 4 anni ma va bene cosi'. Non ne compro altre: spero di potermene permettere un' altra cosi' in futuro... E se non potro' non importa...
Sentirmi in colpa quando compro qualcosa no. Perche' di solito spendo veramente poco e compro tanto, per me e per Francesco.
Pero' il mio discorso era proprio rivolto ad una certa categoria di donne...a cui tu certamente non appartieni.

P.s. Ma come possiamo fare con questi tacchi???

shestoomuch ha detto...

e io come posso fare? Ho un sacco di scarpe con tacco 10 che non metto da 2 anni, cioè da quando sono rimasta incinta.
Speravo di usarle quest'estate, ma la mia vita sociale è andata in frantumi con il mio matrimonio.
Poi tra poco rientrerò nella categoria delle donne che con il mantenimento non arrivano a fine mese se non fanno bene i conti!!! Che tristezza...
Shestoomuch

PaolaFrancy ha detto...

anche io rientro in quella categoria ... nonostante questo cerco di farmi bastare quello che ho, togliendomi piccoli sfizi e vivendo di rendita ...
ma almeno non baso la mia vita sui fottutissimi soldi.
e, soprattutto, faro' anche fatica ad arrivare alla fine del mese, ma sono coerente con me stessa e posso guardarmi allo specchio.e credo che questo valga anche per te ...

paola

Lalaura ha detto...

Paola, io vorrei sposarti. Dico davvero.
A parte il fatto che la Barbie fior di pesco era una delle mie preferite e me l'hai fatta venire in mente tu, con quel vestito e quei capelli.
Ecco, io sono compulsiva. Nel senso che QUANDO SO DI POTERMELO PERMETTERE (poco) quello che compro compro. Non mi faccio menate se "davvero" ne ho bisogno. Non riesco, è più forte di me. Gaudio.
Un abbraccio
Laura

PaolaFrancy ha detto...

ecco, laura. hai capito quello che volevo dire.
anche io non posso permettermi grandi cose, anzi ...
pero' gaudio, come dici tu.
tipo che magari spendo 5 euro, eh? perche' io son cosi', trovo le occasioni, ecc
pero' non e' tanto quanto si spende, come , dove, quando.
e' lo spirito. e la voglia di volersi un po' bene.

Carmine Volpe ha detto...

sarebbe un mondo magnifico senza soldi

pollywantsacracker ha detto...

io poi c'è da dire che ho una strana visione dei soldi...odio parlarne, mi imbarazza persino, il dieci del mese, farmi staccare l'assegno dello stipendio (che poi guardacaso i capi mai che si ricordino senza che glielo dici). vorrei un mondo senza soldi.
a parte questo: sono una che risparmia, molto. ma non perchè mi piace vedere le banconote da 100 una sull'altra, no. perchè so che prima o poi dovrò decidermi ad andare dal dentista, perchè le bimbe vorrebbero andare a danza, perchè se avanza qualcosa ci facciamo un week end a bolzano a trovare un amico.
ecco, per questi motivi ho sviluppato assoluto disinteresse (poco femminile, lo ammetto) per borse, scarpe e vestiti costosi! mi fanno un po' l'effetto di lenny kravitz: se ce l'avessi me lo farei, ma non ce l'ho e sopravvivo lo stesso!

Snezana ha detto...

Non compro una bella borsa da anni e non metto da parte da un secolo e....sono decisamente una donna mantenuta con grande fatica di arrivare alla fine del mese.Ma,se qualcosa mi può fare veramente felice e specialmente se può fare felice gli altri,se me lo posso permettere,lo compro senza pensarci due volte!

Elisa Stocco ha detto...

Se spendere i soldi è un segno di femminilità, io sono estremamente femminile, il denaro non dura nelle mie mani.
La Birkin è bellissima, ma se dovessi mai comperare una borsa Hermès prenderei la Kelly.