lunedì 26 luglio 2010

Stylish motorbike ( and stylish flowers )

Già ho la gamba in condizioni penose e le pedaline della moto sono a livello del bacino, praticamente. Poi mi viene dato un casco di tre misure più grandi ( che poi io trovo il casco in generale così poco donante, figurati non della misura giusta ). Metti pure che ieri mattina alle 10 c' erano 18 gradi - e uno dovrebbe godere di questo. Uno sì. Ma una che si è messa una canottierina di cotone e una gonna di seta e, commossa dallo sguardo tenero del Moschettiere, è salita sulla di lui moto vagando per due ore su è giù per le colline, no. No, una così non può godere. Nonostante le proteste - brevi e lecite - del Moschettiere quando ha visto il mio "look da moto", io non ho ceduto ( perchè lo faccio, ogni tanto??? Sì, direi di sì. ).
La seta era fresca ( sì, ok, stavo già congelando, ma fa niente ), la gonna mi ha permesso di colorarmi le gambe ( rischio abbronzatura a righe a parte ) e avrei potuto anche abbronzarmi braccia e spalle se non avessi dovuto tenere il casco fermo per evitare di strozzarmi con il cinturino. Per non farvi mancare nulla, non ometterei il mal di culo di oggi che, accompagnato dal solito fisso, crudele, insistente dolore alla gamba, mi regala un' andatura che posso solo farvi immaginare, perchè a descriverla mi vien da ridere.
Mi sembra ovvio che io non possa che sconsigliare vivamente a qualsiasi donna di avvicinarsi anche solo momentaneamente ad una moto e, se proprio proprio una lo deve fare - come me - almeno che lo faccia con stile. Sì, lo so, l' impresa è ardua. Ma basta seguire qualche piccola indicazione, che mi permetto umilmente di dare:
  • Se dovete sedervi su una moto da strada e la velocità prevista è alta, allora sarete costrette ad indossare quegli orribili abiti da vero motociclista. Non vi invidio per niente. Ma ecco, scegliete la tuta, non gli spezzati. Perchè "giubbino + orribili pantaloni da moto" è un look inguardabile;
  • Legatevi i capelli - meglio con una treccia - in modo che, arrivate a destinazione, non abbiate le sembianze della Maga Magò, una volta tolto l' aggeggio infernale ( ovvero, il casco );
  • Non truccatevi ( e quello si dovrebbe far poco in generale ), per evitare brutte lacrime nere sulle guance, dato che il numero degli elefanti che piombano negli occhi regolarmente è abbastanza elevato ( anche se avete la visiera qualcosa arriva sempre );
  • Chiedete di avere il casco più sobrio e anonimo del mondo. Meno si nota - quel brutto coso - meglio è;
  • Non accettate MAI di portare lo zainetto da motociclista ( e questa regola è MOLTO importante ). Piuttosto non portatevi NULLA o obbligate il guidatore a fissare una borsa da moto che possa contenere la VOSTRA borsa. Fate quello che volete, ma non mettetevi quel brutto zaino sulle spalle. Chanel a parte ( meglio se vintage ), non indossate zainetti in generale. Quelli da moto, poi, sono da evitare come la peste bubbonica.
  • Ultima regola, ma fondamentale: Se vedete un bel fiore o una pianta interessante, chiedete gentilmente una pausa. Un fiore fa sempre stare meglio. ( Ieri mattina io mi sono goduta i cespugli di capperi fioriti sulle mura del castello di Gabiano . E mi sono rincuorata subito***)

Vado. Che con la mia andatura posso impiegare anche 20 minuti per andare da G. a scroccare una Fanta.





*** I cespugli di capperi crescono senza particolari cure tra le fessure dei muri di mattoni. Bevono assorbendone l' umidità e maturano con il sole e il calore accumulato. I fiori sono una meraviglia. Si dice che si debba mettere un po' di terra tra i mattoni di un vecchio muro e soffiarci i semi di cappero, lasciandoli "atterrare" a caso. Poi non servono cure. Solo amore ( ma questo anche con tutti gli altri fiori ).

12 commenti:

Lalaura ha detto...

m'hai fatto ridere un sacco! e in questo periodo non è facile! appena riesco ti mando la mail promessa. nel frattempo con una mano faccio dondolare la sdraietta, con un'altra mano preparo il biberon e con la terza mano... perché non ho una terza mano? :-)

PaolaFrancy ha detto...

eh. perchè???
però grazie perchè hai smesso per un attimo di dare il biberon o di dondolare la cucciola per scrivermi ... mi sento onorata, davvero.
ehi, su con il morale ... che hai due splendide creature ( le hai TU e non lei. ok? recepito il messaggio??? )
un bacio enorme, paola

p.s. aspetto l' email.

nuvola ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di soffiare i semi di cappero:-)

Lalaura ha detto...

ho notato solo ora i tags del post. se prima avevo il sentore che tu lo fossi, ora ne sono certa. sei un mito. se non in senso assoluto, almeno in senso relativo sì. sei uno dei miei miti :D

vado a ridondolare

PaolaFrancy ha detto...

Ma dai! Addirittura! Pero' son curiosa...quale tag ti ha colpito?

PaolaFrancy ha detto...

Ma dai! Addirittura! Pero' son curiosa...quale tag ti ha colpito?

PaolaFrancy ha detto...

Ma dai! Addirittura! Pero' son curiosa...quale tag ti ha colpito?

Carmilla ha detto...

Il mio fidanzato ha una scomodissima moto da strada..proprio una di quelle che devi stare tipo rana..Ormai negli anni ho imparato che :
- Con un paio di Jeans e magliettina non si sbaglia mai, la tuta non la metterei neanche morta.
- I capelli me li lego sempre, ma purtroppo quando mi tolgo il fungo dalla testa sembro sempre la Gattara dei Simpson
- Il casco ce l'ho stile Cartoon, che sarà pure scomodo, ma almeno appena lo vedo mi viene il buonumore
- Per lo zainetto..io metto la borsa in uno zainetto di tela, cosi scesa dalla moto lo piego e lo metto in borsa!

Scusa è se ho scritto un romanzo ma questa mattina avevo voglia di parlare!
P.s. Complimenti per il blog!

PaolaFrancy ha detto...

@Carmilla: io parlavo di tuta perche' di solito chi va sulle moto da strada deve proteggersi di più'...ma un jeans e una maglietta sono decisamente meglio di quell' orribile abbigliamento da moto...sinceramente, se avessi saputo che faceva cosi' freddo domenica, anche io mi sarei infilata un paio di jeans! Per lo zaino...anche in questo caso, so che e' un po' un casino con le moto da strada...io obbligo il Moschettiere a mettere una borsa da moto, e dentro metto la mia...
Comunque...abbinare stile e giro in moto e' sempre un bel problema!!!
Ciao e grazie 1000 per la visita al mio blog!
Paola
P.s. Ho fatto giusto un po' di casino con il mio commento precedente...dopo tutto questo tempo sono ancora una grande impedita. Perche'???

shestoomuch ha detto...

Ciao, ho da poco scoperto che sei della mia stessa città. Ma dov'è la bellissima casa che ho visto nel post precedente? Con tutti quegli animali... Che bello. Era il nostro sogno quello di vivere in mezzo agli animali.
Anche con il mio futuro ex prima di rimanere incinta andavamo in moto e devo dire che mi ero divertita molto ad andare in giro a cercare casco e giubbotto. Alla fine è sempre shopping!

francesca ha detto...

Leggere il tuo blog è come entrare in una fiaba. Io l'adoro.

Complimenti!
Francesca

EricaML ha detto...

Da ex motociclista leggo questo post solo ora...
Marito ne ha tre e io sono sempre stata dietro a parte un breve pperiodo che ho guidato io.
Si è vero l'abbigliamento da moto nn è sempre sto gran che e in giro si vedono persone che proprio nn hanno gusto ...
Bisogna avere un pò di occhio alle cose che si prendono.
Io sono sempre stata sul completo in pelle ma con colori e grafiche stile motociclista britannico che sono un pò vintage sono semplici e si abbinavano a tutte le moto che ha cambiato mio marito.
Quelli che si abbinano alcolore della moto secondo me sbagliano.