martedì 20 gennaio 2009

"I have a dream"

Caro Francesco,
oggi è un giorno che entrerà nella storia. E tu ci sei.
Oggi è un giorno che molti hanno sognato. Anche io. E tu con me, perchè eri dentro di me.
Oggi è un giorno che andrà ricordato. E sai perchè? Perchè oggi un uomo nero diventerà il presidente degli Stati Uniti d' America.
Nel 1963 qualcuno disse: "I HAVE A DREAM" e quel qualcuno è stato ucciso per aver sognato e cercato di cambiare le cose. Oggi, in questo giorno, le cose sono cambiate ed il suo sogno si è avverato.
So che nemmeno in futuro potrai comprendere a fondo cosa significa ciò che sta succedendo oggi. Come non posso capirlo io, nata nel 1977, diventata "grande" nell' epoca del consumismo e del capitalismo, quando tutto era già stato ottenuto. O quasi.
Una cosa però l' ho vissuta, anche se ovviamente non in prima persona: la paura della guerra, una guerra scoppiata in un paese confinante con il nostro e talmente vicina da sentire il puzzo della polvere da sparo nell' aria. E questo mi ha lasciato un segno.
I grandi eventi della storia ti rimangono nell' anima e, che siano positivi o negativi, vicini o lontani dal posto in cui vivi, influenzano inevitabilmente la tua esistenza e il tuo futuro, anche se possiamo non rendercene conto.
Anche i nostri piccoli o grandi mutamenti ci segnano inevitabilmente per sempre.
Quando crescerai sarà normale che un uomo nero sia il più importante ed influente al mondo, ma sappi che fino a pochi decenni fa una persona di colore era considerata un nulla.
Per questo, perchè è giusto combattere a spada tratta per ciò in cui si crede, lotta sempre e non lasciare nulla al caso pensando che il tuo giudizio, il tuo pensiero, il tuo voto, non serva. Se hai un sogno - e ti auguro di averne tanti e di crederci - perseguilo finchè non si realizza.
Da madre mi rendo conto che il mio consiglio è alquanto "pericoloso" ma ora sarebbe crudele disilluderti, soprattutto perchè sai quanto credo in ciò che sto scrivendo.
In fondo qualcuno ha detto "il corpo dell' uomo cadrebbe a pezzi se non fosse ben legato dal filo dei sogni". Ed è vero ...

1 commento:

Silvia ha detto...

Molto intenso.
Silvia