lunedì 12 novembre 2012

Flowers and gloves

Sto imparando tantissimo, in questi giorni. Grazie al corso di "progettazione del verde" riconosco molti più fiori, arbusti, alberi rispetto a prima. 
Lo faccio con metodo: guardo le foglie, la forma del tronco, il colore della corteccia, la presenza di fiori o frutti. 
I primi giorni mi sentivo un po' pazza. Ora no. 
Come mi succede sempre quando una cosa mi appassiona, non riesco ad arginare il mio entusiasmo e capita che altre persone vengano trascinate nei miei progetti. Anche bambini.

Sogno una serra, ma anche la primavera. Vorrei avere la certezza che i miei fiori superino bene l' inverno e che le loro radici si rilassano sotto il il piumone di foglie che ho preparato per loro.
Sogno una serra dove chiudermi respirando aria umida e inondandomi di luce. E poi sperimenterei e correrei dai miei uomini a mostrare i miei successi e i miei insuccessi. 
Correrei come una bambina. Divento così con i fiori. Una bambina indifesa e curiosa nei confronti della forza della grande Madre Natura.
Sogno la primavera, ma nel frattempo mi godo i miei guantini. Infilo le dita nei loro colori. Nascondono le mie mani rovinate dal giardinaggio. 
E da bambina, mi trasformano in una signora.





14 commenti:

franci e vale ha detto...

Come sei carina!!
Potremmo metterci in affari: io progetto le case e tu i giardini.....rigogliosi e un pò selvaggi!
.....intanto ti copio e oggi ho già messo i guanti!!
Bacione

Zia Atena ha detto...

Rivelazione numero due..oltre a NON essere un'appassionata di fiori, NON sopporto i guanti..

Li ho messi per la prima volta l'anno scorso ma solo perchè c'erano -20 gradi...

Però le cose che fai tu,come le fai tu...sono sempre belle.. guanti&fiori inclusi!

Donna Bianca ha detto...

I guanti sono - con le sciarpe e le collane - il mio accessorio preferito: da ottobre a marzo, non esco mai di casa senza. Al momento i preferiti sono rossi, in pelle, con quattro bottoncini sul polso: in queste giornate bigie mi mettono proprio di buonumore!

Barbara B. ha detto...

Ciao Paola ho soperto da poco il tuo blog ( grazie a Donna Bianca )e mi piacciono tantissimo le tue lezioni di stile . Mi consiglieresti qualche borsa anche non griffatissima ma eterna ? Anzi perchè non fare anche una lezione sulle tue it bag .
Nell'attesa di nuove lezioni ti auguro una bellissima giornata .

PaolaFrancy ha detto...

@franci e vale: brava, brava, i guanti aiutano tantissimo a completare un look. Se non fa freddissimo, puoi usare anche quelli in pelle senza imbottitura, da mezza stagione.
@zia atena: sei un disastrooooo!!! :D
@Donna Bianca: ti caoisco...anche a me mettono di buon umore ;)
@Barbara B: benvenuta! (e grazie!) Appena riesco ti scrivo un post sulle borse ;)

Lanterna ha detto...

Una delle cose più belle che ho scoperto alla morte di mia nonna è una scatola piena di guanti. Alcuni "normali" guanti di pelle per l'inverno, altri bellissimi all'uncinetto o di raso con i bottoncini.
Adoro i guanti, peccato che, avendo le mani piccole, faccio un po' di fatica a trovarli come piacciono a me.

Pellegrina ha detto...

Paola, il post è bellissimo, i fiori dell'altro blog pure. Posso chiederti una cosa al volo, in attesa di tempi migliori (per me). Se fai il post sulle borse, riusciresti anche a mettere una soluzione per la sottoscritta che da quando ti legge, capitolo oggetti cavi in cui inserire altri oggetti per renderli ambulanti, si sente ormai un millepiedi scoordinato. Insomma, ho il seguente problema: non posso più usare né borse né zaini per via di una schiena ribelle, devo portarmi dietro tuttodì una specie di tremendo minitrolley con pc, carte, cardigan (ebbene sì) e spesso schiscetta. Per ora ho un coso inguardabile informe nero e grigio (ehm, con piumone viola-bordeaux, sigh). Si può fare qualcosa, secondo te? :- / Grazie!

Barbara B. ha detto...

Questo blog mi sta cambiando ! Ieri ad x factor cantava Alanis Morissette e orrore era vestita con giacca rossa e pantaloni neri e la prima cosa che ho pensato è stata : " NO rosso + nero MAI "
Sto impazzendo definitivamente ....
P.S. Malika Ayane invece era vestita di nero ed aveva gli stivali rossi ( Si vede che era l'abbinamento della serata )
Ciao a tutte ....

Pellegrina ha detto...

Ciao Paola, sono un po'sovrastata di cose ma certo che ti li mando quelli che mi onori di chiamare "outfit", appena riesco a fotografarne qualcuno. Invece oggi ammetto e confesso che la signora Françoise, sempre più fantastica, ha fatto danno già nella mia prima settimana parigina ;- ). Insomma, vestito di cachemire rosso fiamma lungo fino ai piedi, anni'70 ovvio, dritto, maniche appena cortine, tasche sulla pancia tipo manicotto e fuori un gelido umido, poteva resistere una freddolosa? Lei assicura tre fili. Forse non è il taglio che mi sta meglio, ma il materiale e il prezzo hanno avuto il sopravvento. Ora stavo immaginando l'outfit, tipo gioielli argentati (orecchini o collana) e stivaletti testa di moro con tacco sottile, che non sono l'ideale ma sono quel che ho. In realtà c'era un favoloso paio di decolletée viola di struzzo con un tacco sfinato bellisssssimo!!!! ma mi stavano piccole :-( !!!
Insomma, scusa il delirio, ma DOVEVO dirtelo :-)
E comunque c'erano un sacco di fiori (sui vestiti, tra cui uno fantastico a balze di seta con le rose piccole e uno che secondo me ti sarebbe stato benissimo, con tanto verde allegro ma non acido). Dovevi esserci!

Pellegrina ha detto...

@Barbara B: succede uguale anche a me! Paola è portentosa, io lo dico sempre :-)

PaolaFrancy ha detto...

@Barbara B.: pellegrina non fa testo :D (mi hai fatto ridere...in effetti ho i miei NO e MAI fissi e a volte insisto talmente tanto che devio le persone! :DDD)
@pellegrina: tu sei sempre troppo troppo troppo gentile. e i tuoi racconti di shopping mi entusiasmano. magari un giorno vengo a parigi a trovarti e ci dedichiamo una bella sessione di shopping come si deve. che dici?
per quanto riguarda la borsa, spero di riuscire a scrivere al più presto. sono stata operata da poco al ginocchio e ancora non mi sono organizzata con il computer (il gambone mi impedisce di lavorare dalla solita postazione e con l' Ipad è difficile fare certe cose). prometto però che penserò a te! :)

un abbraccio, paola

Pellegrina ha detto...

Oh accidenti Paola, lascia perdere la borsa (a meno che non si tratti di spacchettarne una nuova fiammante di S.L. genrosamente regalata dal M. per superare il momento difficile) e curati! Il ginocchio ti tormenta ancora? auguri infiniti e fai la brava ;-).
Quando stai bene vieni a Parigi che sìììì, mi piacerebbe moltissimo fare shopping insieme. Non sai le volte che cerco di applicare le tue lezioni in un negozio e vorrei averti sottomano. Imparerei a vedere tutto con occhi diversi, a conoscere le stoffe, a distinguere i tagli, insomma, sarebbe un vero regalo!
Ora però riguardati e stammi bene :-)

PaolaFrancy ha detto...

@pellegrina: il mio ginocchio è ormai un disastro! :P
ma ce la faremo. in primavera vengo di sicuro a trovarti a parigi. ho voglia di tornarci, sono 6 anni che manco. e poi ho proprio voglia di conoscerti e di gironzolare per negozietti e mercatini alla ricerca del capo perfetto ;)
un abbraccio e grazie, come sempre
paola

Pellegrina ha detto...

Che bello Paola! Anche io sarò molto felice di incontrarti di persona e anche lui, il rosso che indosso in questo momento. Sta d'un bene col grigio esterno ;-) - Paola docet.
Adesso metti buono quel ginocchio però ;-).