lunedì 29 ottobre 2012

Stylish, stylish home

Quando si sta in casa è inutile negarlo: la parola d' ordine è comodità. Soprattutto se si è mamme e quindi pannolini, rigurgiti, bambini ancora poco stabili (in quanto ad equilibrio) da gestire rendono le giornate lunghe e difficili.
Comodità, però, non significa sciatteria. Si può - anzi, si deve - essere comunque "eleganti".
E l' eleganza non è solo un filo di perle o un abito da sera; è anche pulizia, ordine, coordinazione di colori e tessuti. E' essere e sentirsi armoniose, per strada, in ufficio e anche in casa.
Ovviamente, tra le mura di casa non si ha l' onere di portare una "divisa" ma, nel rispetto verso se stesse, si ha l' obbligo di essere sempre presentabili.
Questo può avvenire portando pantaloni e maglie molto comodi ma che possono essere dignitosissimi scegliendone i colori con cura e sforzandosi di non abbinarli a ciabattone di pelouches. Esistono infatti valide alternative, come sneakers, mocassini e altre scarpe basse e pratiche.



At home, in grey


 
At home, in blue




Basta poco per essere un pizzico più sofisticate:
In total black con un tocco maculato (ma rimanendo comode)

At home, total black with a touch of animal print



O portando un cardigan in pizzo per coprire le spalle:

At home, blue trousers, white lace



O ancora, spingendosi oltre i leggings e portando pantaloni altrettando comodi, pratiche bluse e ampi cardigan che tengono tanto caldo:

At home, silk, maxi cardigan and fancy loafers



E infine, nessuno vieta di essere comode anche con un abito (in maglina, in jersey. Pensateci: un abito in jersey si lava e si stira esattamente come una felpa. Anzi, ci mette molto meno ad asciugare. Ed è più dignitoso.) e un paio di ciabattine o mocassini (mi raccomando: calze lunghe o parigine).
Un cardigan può aiutare come sempre a stare calde:

At home, with a comfortable jersey dress




Bisogna sentirsi belle per se stesse, non per mostrarlo agli altri. 

19 commenti:

Lucia ha detto...

Sto tanto in casa,ma lo stile qui va a farsi benedire...dovrei organizzarmi meglio...

Marta ha detto...

Bene Paola, parliamo pure delle ginniche con la zeppa (le ho viste di ASH). Mi attirano molto ma non ho il coraggio...

Emporio74 ha detto...

Hai dimenticato l'opzione pigiama :)
...
Come dici? A casa non si sta' in pigiama?
:(

A parte gli scherzi, grazie Paola per questo post, richiesto anche da me. Diciamo comunque che con i leggins ci siamo. Devo lavorare sulla parte sopra. Un bacio e buon inizio settimana.

cily75 ha detto...

Praticamente praticamente il mio manifesto!!! D'accordo centopercento

cowdog ha detto...

allora, diciamo che la base c'e': pulito e ordinato :) metto persino un filo di trucco ora, se non sono progressi questi !
per il resto tendo a vestirmi di grigio, blu, nero e giuro che non riciclo vecchie tute degli anni '90. in genere ho dei pantaloni grigi, una maglia grigia/blu/nera/verde scuro e un maglione a trecce panna se ho freddo. ai piedi ho delle pantofole di emu basse (non stivali, per intenderci), che pero' ora necessitano rottamazione. pero', ecco, stylish zero. adesso vado a rileggermi tutto e a studiare, che' sono diligente, io.

Bismama ha detto...

I total black sono i miei preferiti, ma anche il primo mi piace.
Io adoro le tute ma sempre tipo quelle che hai proposto tu: leggins+maxifelpa+sneakers. ^__^

Elisa Stocco ha detto...

Mi piace il completo nero, lo sceglierei subito....a proposito di fili di perle, io con tutti i miei traslochi (8 in 8 anni) non riesco più a trovare il mio :-(

Claudia - La Casa nella Prateria ha detto...

Ok, vado a togliermi la vestaglia...

trittoli ha detto...

Fantastica, sei fantastica.
Mi piacciono un sacco quelle sneaker verdi lassù.


(Ti prego continua...)

Milkfree ha detto...

Io ti ammiro molto Paola, davvero!e leggo con interesse le tue Stylish..sono andata anche e leggere quelle in archivio..ma poi quando le leggo mi viene troppo da ridere perchè in genere io sono al contrario di quanto scrivi!Esempio di abbigliamento da casa?pigiama con pupazzetti, maglione informe e babbucce con il palo!!:))
Dopo avere letto questo credo mi bannerai dal tuo blog!
Però se leggo è perchè voglio migliorare e imparare..ce la posso fare!!

Anonimo ha detto...

Cara Paola, mi piacciono tantissimo le sneakers con zeppa che hai inserito nel primo insieme. Ho visto che sono dorothy perkins. Mi chiedevo che misura devo prendere (ho il 39, ma non capisco se il riferimento del sito è alle misure inglesi o statunitensi) e se il marchio vende on line anche per l'italia. Puoi aiutarmi? Grazie!

Valeria

Silvietta ha detto...

"bisogna essere belle con se stesse". Tu scrivi cose così belle e toccanti che io vorrei pitturarci le pareti.

Io non ho mai avuto un abbigliamento da casa e sono stata molto criticata per questo, ma ieri mi sono superata. mi è preso il trend "hazzard" e giravo in jeans cinturati e canottiera bianca con spalline con maglione sbucacchiato e capello sciolto. sembravo uscita da un telefilm western ma mi sentivo così bene che mi guardavo allo specchio ti pensavo e ridevo :)


oggi, tranquilla: stivale, gonna fustagno, maglia fantasia anni 70 tutto sul marrone...

ah ovviamente lo scrivo perché tu ti ricordi quanto ti adoro!!
baci

Pellegrina ha detto...

Che bella idea questa dell'abbigliamento da casa, continua così, ti prego! In fondo, i posti dove noi femmine "normali" stiamo di più, e dove abbiamo più bisogno di sentirci bene e fare attenzione a noi stesse, e avere tante alternative a seconda del giorno e dell'umore, sono proprio l'ufficio e la casa...
Io voto l'ani+black, ma soprattutto il vestito. In effetti ora ne ho uso uno di maglia a strisce colorate che mi copre dalla testa ai piedi (sono freddolosissima), più un paio di stivaletti blu imbottiti di pelo che paiono scarpe ma non lo sono ;-). Ma mi ispirerò anche a questo vestito, perché mi piacerebbe variare di tanto in tanto, tutto sta trovare la pesantezza giusta. Quello che proprio non riuscirei a usare sono le scarpe al posto delle pantofole, che però non devono sembrare pantofole, non so se mi spiego. :-)

Chiara ha detto...

Io credo che queste tenute andrebbero benissimo per il mio ufficio. Scherzo, scherzo (ma mica tanto)

Donna Bianca ha detto...

Imparare a volersi bene riservando più cura a noi stessi e al nostro quotidiano è proprio uno dei temi portanti del mio blog: anzi, mi sa che ti citerò in un post che sto preparando, e che sarà dedicato appunto allo stare in casa. Quanto alla mia tenuta domestica, mi ritrovo molto nelle prime due proposte (i vestiti li riservo all’estate), anche se con una differenza per cui già mi aspetto la sgridata: le scarpe, che in casa porto solo quando ho ospiti. Ho i pavimenti di legno e una casa molto calda e quindi oltre i calzini antiscivolo (orrore, lo so) proprio non vado: però dai, sempre meglio delle pantofolone a forma di orso!

easymum ha detto...

Cavoli... qui sì che mi devo impegnare molto di più! E' vero che io a casa ci sto poco però di sicuro per quel poco non sono per niente stylish.
Jeans un pò elasticizzati sono ammessi o sono troppo retrò? Per le calzature invece ritorno al primitivo...ossia giro scalza!
Aiutoooo!

mogliemammadonna ha detto...

Hai proprio ragione.
Abituata a vestirmi sempre con cura per il lavoro, non riesco più a fare a meno di curare gli abbinamenti. Anche il sabato e la domenica, giorni in cui potrei lasciarmi andare e mettere la prima cosa che capita, se non scelgo con cura anche solo la tuta e la felpa mi sento terribilmente sciatta.

roberta ha detto...

grazie Paola! dunque sullo stile home, ci sono...anche se io tendo a stare scalza, primo perché son calorosa e secondo perché proprio le calzature da casa non mi piacciono: quelle loafers che van tanto di moda, a te piacciono davvero? Di nuovo, sarà che con i piedi lungho secondo me stanno così male...;)
ciao!

PaolaFrancy ha detto...

Scusate se rispondo solo ora ma in questi giorni sono stata incasinatisssssima :)

@marta: allora. Io non le boccio del tutto. Non sono male, dipende sempre da come si portano ;)
@roberta: a me piacciono un sacco. Le trovo chic davvero. Sia per la casa, sia per un' uscita di mezza stagione con un pantalone alla caviglia e un maxi pull, scazzato.
Se hai il piede lungo puoi trovare un modello con la punta più arrotondata...
@easymum: anche i jeans vanno benissimo. Io non li ho messi negli abbinamenti perché mi sembravano meno comodi rispetto ad altri pantaloni...ma se tu ti senti bene portandoli, fai bene a metterli...non stiamo parlando di una tuta (che ti boccerei al volo :D)!
@tutte: scalze va benissimo! L' importante è non mettere quelle ciabatte pelosone o con gli animali, da bambini. Siamo donne. No? :)