venerdì 6 maggio 2011

In paese

L' incontro a tema "giardino privato" e' stato davvero interessante. (A parte l' aver scoperto che ho una pianta di prugne che sta facendo la muffa).
Comunque. L' incontro, dicevo, si e' rivelato proficuo, a livello di informazioni pratiche ma non solo. 
La nostra casa di campagna e' sempre stata un porto di mare e siamo abituati a ricevere ospiti spesso anche internazionali, grazie al lavoro del Moschettiere. Ma posso assicurare che nessun turco o indiano o argentino ha mai raccontato qualcosa di cosi' buffo e lontano (ma talmente vicino fisicamente!) dal mio mondo come quello che ho sentito ieri.
All' una di notte, davanti a qualche fetta di pane tagliato e ricoperto di pasta di salame, prezzemolo, olio di tartufo, e non so cosa altro ci metta dentro il Moschettiere, mi e' stato raccontato un grottesco spaccato di vita di paese.
Sembra che il vecchio parroco (quello classico, canonico, che durante la predica dice alle vecchiette chi votare - quello che fa parte della specie che ai tempi aveva fatto vincere la DC, insomma) sia stato sostituito da un prete di colore. Nero. N E R O. Figuratevi lo sconvolgimento mentale, culturale, fisico delle tali vecchiette che nella loro chiesetta incensurata, immacolata, dove i piu' bei pettegolezzi della zona venivano consumati, hanno dovuto far entrare UNO COLORATO. DIVERSO. Ma non diverso come la Pina che ha i capelli argentati anziche' grigi. Diverso davvero.
Non solo. Sembra che il tal prete, di una certa cultura, proveniente dal Togo, parlante 5 lingue, abbia deciso di rimettere in riga le pie donne, promuovendo la Santa Messa in quanto tale, e cioe' non come un incontro tra amiche che criticano la pettinatura di quella seduta al banco davanti. La tal "promozione" si sviluppa celebrando una Messa lunga (e non corta come quella del parroco precedente, che pero' assicurava comunque l' apertura delle porte del Paradiso), enfatizzando il rito e parlando alle fedelissime in un' omelia articolata e ben lontana da una campagna elettorale.
In tutto questo, le pie donne dalle articolazioni scricchiolanti, devono sedersi e alzarsi piu' volte, partecipando attivamente alla celebrazione. E non possono nemmeno insultare il parroco nella casa del loro Signore. No, no, nemmeno sottovoce.
La notizia che pero' ha sconvolto maggiormente le vecchiette del paese e' che la Santa Messa non sara' piu' celebrata alle ore 11,00, ma alle ore 11,15, per permettere al nuovo parroco di non arrivare in ritardo (causa impegni sulla collina vicina).
Insomma, le poverine, per guadagnarsi quel pezzetto di Paradiso a cui tanto bramano, dovranno spostare il pranzo di una buona mezz' ora (Messa piu' lunga + slittamento orario di inizio).
E questo e' un fatto davvero molto, molto serio per le pie donne del paese {che pero' le distrarra' per qualche tempo dalla consueta osservazione e conseguente critica alle mie scarpe}.

14 commenti:

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

senti paola.qui è successo uguale.avrei potuto sottoscrivere ogni parola!! parroco di colore, che si è permesso di cacciare le pie donne dalla gestione ( monopolio ormai avrebbe dovuto essere definito) della chiesa. orario messe spostato, messe tornate "roba seria"...e sai però qui cos'è successo? una pia donna..pare abbia non troppo involontariamente tentato di avvelenare il parroco:DDD

PaolaFrancy ha detto...

no, non ci credo. giuro, non posso crederci! roba da matti. :DDD

bismama 2.0 ha detto...

Genny... l'avvelenamento del parroco (lo so non dovrei) ma mi fa schiantare!!! Ahahahahaha!!

Paola... saranno però rimasti a bocca aperta davanti al tuo giardino vero?? :D

Lanterna ha detto...

Ah, allora dobbiamo fare richiesta per un parroco africano!
Il parroco del paese in cui abito è talmente ottuso, retrogrado e ignorante da confermare tutti i miei sentimenti anticlericali. Il clima culturale del paese è inesistente, e un parroco "moderno" forse potrebbe migliorare la situazione.

Marilena ha detto...

Grande sostengo il black... black is beautiful ... anche prete !!! E poi che fa le cose con coscienza e fede... per le pie donne ...che le metta in riga.
Ciao cara

Mamma Cattiva ha detto...

Ahahaha! Cosa avrei fatto per esserci!! Anche per quella pasta di salame del moschettiere che mi fa impazzire! (oddio nn sarà equivoca sta frasa? :-D )

Wonderland ha detto...

rido. e mi piace tanto come hai scritto questo post :)

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

guarda http://www.ilgiorno.it/lecco/cronaca/2010/08/19/372449-cera_liquida.shtml :D

PaolaFrancy ha detto...

@bis: no...tutti i presenti sono degli appassionati e penso abbiano dei giardini bellissimi...il mio è davvero molto amatoriale... :(
@lanterna: fate richiesta! Come vedi risolve un sacco di cose :D
@marilena: :DDD
@mc: luisa, così mi fai pensar male...:D
@wonder: grazie...:)
@genny: continuo a non crederci!!! Sarà meglio che non diffonda troppo la voce qui in giro, prima che qualche pia donna faccia dei brutti pensieri... :D

LAMAMMAèSEMPRELAMAMMA ha detto...

Fortissimo!!! Le nostri comari del paese non reggerebbero a un prete di colore, a una messa più lunga e pure posticipata...altro che far la ronda al prete...come capita da noi visto che il nostro parroco è un figaccione!!!!

minerva ha detto...

Ciao!
Senti qui da noi... Uguale, se non fosse che di preti ce ne sono tre.
E che gli altri due preti, anziani ed appartenenti al genere "parroco classico e canonico", sono scandalizzati.
Questo prete, che è anche insegnante di religione, sembra voler portare la fede persino nelle classi delle scuole medie. Lo ammiro, tanto.
Peccato che non sono sua alunna!
Ah comunque queste tutto il mondo è paese perché le "pie donne" da noi hanno detto che va bene che questi preti ci siano in Italia, ma non in Svizzera! (no comment)
baci
Minerva

Enigmiste ha detto...

Sai che ti dico? Dopo aver letto questo tuo racconto mi vien quasi voglia di andare a messa domani per vedere e riportarti i prossimi aggiornamenti.

A quando la prossima festa notturna? Stavolta mi preparo e porto qualcosa di castellettese o spagnolo!
Cl.

pollywantsacracker ha detto...

il mio commento è sparito :((((

senti, ma la pasta al salame dove l'ha trovata, il moschi???

Lalaura ha detto...

no solo per dirti che se anche non commento ti leggo eh
quella con la maglia di kermit
:D:D:D