mercoledì 12 agosto 2009

le mie zinnie

No, non è un errore di battitura e non ho intenzione di parlarvi delle mie tette ( anche se prima o poi scriverò un fantastico post in cui parlo del fatto che produco ancora latte dopo più di due anni dalla fine dell' allattamento )..

Voglio invece dedicare un post alle mie adorate zinnie ( di cui agevolo foto ).


Ora. Mi rendo conto benissimo che non è normale provare così tanta soddisfazione nel piantare dei semi e trepidare nell' attesa che spuntino i primi germogli. Però a me succede così. .
Per questo, ogni volta che vado a farmi un giro al vivaio me ne torno a casa anche con un sacchettino di semi.
.
Lo scorso giugno, per esempio, durante uno dei miei soliti giri al vivaio ho preso, in ordine dall' entrata alla cassa: rampicante inutile uguale identico a quello che ho, ma due stanno meglio; pianta di ortensie perchè sono quelle rotonde a palla e le altre che ho sono quelle a ombrello; vaso di terracotta grande che pesa 100 kg perchè ho deciso di far stare vicini i due rampicanti; reticolo nuovo perchè i miei famosi due rampicanti meritano il meglio; sacchettino di semi di zinnie; mini vasettino di papaveri con semi già interrati che i vivai mettono puntualmente alla cassa per fottere quelle come me che proprio non sanno resistere e perdono il tal vasetto nel parcheggio tentando di ficcare tutto il reso nella macchina.
Il problema è che io becco sempre una gran simpaticona che lavora al vivaio e dispensa consigli non richiesti a noi umili giardinieri amatoriali.
Vedendo che avevo in mano il sacchettino di semi di zinnie, mi ha subito consigliato inorridita di non tentare nemmeno di piantarli e di tenerli per il prossimo anno, spiegandomi che le zinnie si piantano ad aprile e fioriscono a maggio/giugno.
Ora, è vero che io ho proprio il pollice verde ( ehmmmm ), ma mi deve spiegare come mai le mie zinnie sono spuntate i primi giorni di agosto dopo averle piantate a giugno inoltrato.
Ecco, tutto qua. Scusate il delirio. Era da così tanto tempo che desideravo immortalare questo bel momento di gloria.

11 commenti:

Mamma in 3D ha detto...

Che belle! E che bello trovare anche qui da te un post fiorito... ;-)

P.S.: per il latte... capita ancora anche a me (praticamente sono ormai 7 anni e mezzo che produco senza sosta...)

Baci

zia marta ha detto...

non sapevo che si chiamassero così questi fiori. provo sempre molta invidia per le persone col pollice verde. anche io vorrei averlo, e ci ho provato tante volte, ma senza risultato. ... è come una specie di magia, riuscire a capirsi bene con la natura. secondo me sei un po' magica.
in compenso oggi ho trasformato un grosso cespuglio di basilico in una fila di barattoli di pesto, anche questa una soddisfazione, che conto di condividere con i miei amici. un abbraccio da zia marta

PaolaFrancy ha detto...

@mamma in 3d: ah, beh, allora mi consolo per il fatto del latte ... pensavo di essere un' aliena!!!
@zia marta: ma allora anche tu sei magica! l' hanno capito l&l??? un abbraccio, mi ha fatto piacere vederti passare ancora di qua ... paola

Renata ha detto...

Adoro i fiori anche se non ho il pollice molto verde e sono felicissima che la stessa passione l'abbia ereditata il mio grande.
Comunque la simpaticona non era molto esperta: mio padre aveva il giardino fiorito di zinnie (anche se non ne conoscevo il nome) per tutta l'estate.
Bellissime le tue!

2Gemelle ha detto...

dal titolo per un'attimo abbiamo temuto un post "hard" :-)))
Anche mia moglie è come te, se ti può consolare, e non abbiamo nemmeno un giardino!
Infatti il problema arriva quando si parte per le vacanze, cominciano 2 settimane prima a portare piante a destra e a manca ai nostri parenti. E poi dobbiamo andare a riprendercele.. uff... :D

Mammamsterdam ha detto...

primavera tardiva? Estate da schifo?

Comunque quest'anno anche a me finalmente sono nati e crescono i girasoli e l'insalatina dal seme. Il prezzemolo manco a morire (infatti è morto prima di spuntare).

Se ha detto...

Fantastiche le tue zinnie!! Anche io mi diletto con le piante e coi semi ma non sempre il mio pollice diventa verde.... anche se mi riconosco benissimo nella tua descrizione al vivaio.
Sogno una casa gigante dove poterle accudire, dove pensare quali fiori far crescere a seconda della stagione e dei loro colori.
Il mio sogno nel cassetto è un reticolo gigante dove intrecciare passiflora e gelsomino allo stato brado...

E poi anche le mie "zinnie" hanno prodotto per quasi due anni...

Sonia Luna ha detto...

Che bei colori!
I miei fiori sono stati decimati da Ruby, fortunatamente il mio ciclamino rosa si e' ripreso e i miei ciclamini fioriscono ogni inverno nonostante li abbia ignorati!
Vorrei avere il pollice verde di mia mamma, le sue piante sono fantastiche!

beba ha detto...

Non ci crederai....
nel mio giardino ho appena piantato la passiflora che si sta amabilmente arrampicando lungo il reticolato mentre devo rinvasare il gelsomino ( ho sia quello bianco che quello giallo)....

Silvia - Mamma Imperfetta ha detto...

Io ho il pollice nero pece...però le tette che producono latte a 24 mesi dalla sospensione dell'allattamento mi hanno molto incuriosito! :D

Snezana ha detto...

Sono bellissime,sei veramente una maga!Anche io compro semi e piantine in qualsiasi stagione,e le pianto è aspetto a vedere cosa succede e a volte ci riesco,a volte...però non demordo!